Cosa non dire assolutamente a tavola: 12 frasi e discorsi da evitare

Guida pratica sulle frasi e sugli argomenti che dovreste evitare di dire se vi trovate a cena come invitati. Se vi capita di andare a casa di qualche amico o parente a mangiare, a volte è meglio tenere la bocca chiusa quando non si sa cosa dire o per evitare di parlare troppo ricadendo in situazioni spiacevoli, brutte figure o sembrare antipatici verso chi ha avuto il piacere di invitarvi a tavola. Ecco cosa non dire assolutamente a tavola, le 12 frasi e discorsi da evitare:

  • Se siete a tavola e non riconoscete la pietanza che vi hanno servito, non chiedete mai “cosa è questo”? Aspettate che sia la padrona di casa a spiegarvi cosa state per mangiare. Inoltre ricordate che è poco garbato annusare cibi e bevande.
  • Altra frase da evitare è “sono a dieta”. Tienitelo per te. Dicendo che sei a dieta lascerai tutti gli altri sentirsi in colpa per quello che stanno mangiando.
  • Al contrario, se vedete qualcuno al tavolo che ha mangiato poco, è poco cortese farglielo notare d’avanti al resto degli invitati.
  • Due domande da tenere per voi stessi sono le classiche “quando ti sposi” e “quando fai un figlio”.
  • Cosa non dire assolutamente a tavola? Mai criticare le pietanze che vi hanno servito dicendo “avresti dovuto farla così” oppure “avresti dovuto usare questi ingredienti”. Decisamente poco garbato.
  • Mai fate discorsi sulla macellazione delle carni. Solo perché siete vegetariani, non significa che dovete forzare il vostro parere sugli altri, soprattutto a cena.
  • Non dite mai frasi del tipo “se nessuno ne vuole, finisco la pietanza io”. E ricordate anche di non servirvi le porzioni abbondantemente.
  • Politica, cultura e religione, sono argomenti da evitare. Meglio mantenere conversazioni più leggere.
  • Ovviamente non dite mai “buon appetito”. Secondo il galateo questo è un atto di scortesia.
  • Non chiedete mai il sale o altri condimenti. È un modo per dire che non apprezzate il cibo offerto dalla padrona di casa.
  • Non chiedete di poter fare il bis se non vi viene direttamente richiesto dalla padrona di casa.
  • Finita la prima portata non chiedete mai “cosa c’è per secondo”?

Ora che sapete cosa non dire assolutamente a tavola, potete finalmente andare a casa di chi vi ha invitato e affrontare il pranzo o la cena senza paura di sembrare scortesi, antipatici o maleducati e chissà, forse questo sarà solo il primo di una serie di inviti a tavola.