Come eliminare il calcare dalla vasca da bagno con rimedi naturali

Il calcare rappresenta il dilemma peggiore di ogni donna di casa. La ragione è perfettamente presumibile, poiché il calcare è propenso a creare incrostazioni talmente dure al punto che risultano poi molto difficoltose da eliminare. Le incrostazioni non sono altro che un accumulo di strati minerali racchiusi nella consueta acqua di rubinetto. Infatti le incrostazioni di calcare sono propense a configurare in tutte quelle aree a stretto contatto con l’acqua. In questo articolo vi piegheremo come eliminare il calcare dalla vasca da bagno in modo da rinnovarla facendola tornare pulita e brillante con rimedi naturali.

I sistemi di cui vi parleremo per eliminare il calcare dalla vasca da bagno sono del tutto naturali, ma molto funzionali. Innanzitutto precisiamo che il calcare per essere eliminato non va scrostato, ma sciolto. Se provate infatti a rimuoverlo raschiandolo via con un qualunque attrezzo, otterreste solo una vasca ancora incrostata e per di più rovinata. L’occorrente di cui avrete bisogno per rimuovere il calcare dalla vasca da bagno sono: aceto, il succo di un limone e bicarbonato.

Procedete impregnando una spugna con l’aceto bianco tiepido e passatelo su tutta l’area della vasca da bagno, soffermandovi maggiormente sulla rubinetteria. Le tracce di calcare si svaniranno lasciando la vernice della vasca e le componenti cromate perfettamente lucenti e brillanti. Per i casi più gravi, dove le incrostazioni sono durissime e dunque complicate da rimuovere, per eliminare il calcare dalla vasca da bagno, si consiglia di procedere effettuando un ammollo con aceto per oltre 12 ore.

Un’ altra sostanza naturale molto efficace contro il calcare è il limone.

Il procedimento è molto semplice, strofinate la parte interna del limone direttamente sulle incrostazioni della vasca da bagno. Persistete più volte fino a che non constatate che le incrostazioni cominciano a fondersi. Volendo, è possibile rafforzare l’efficacia del limone aggiungendo il bicarbonato di sodio. Cospargete prima il succo di uno o più limoni sull’area di vostro interesse e lasciate attivare la sostanza per 15 minuti. Infine cospargete del bicarbonato su una spugna e strofinatela sull’incrostazione fino a che non si decomporrà totalmente